OSPEDALE DI ASOLA, MAZZALI (FDI): AUDITI IN COMMISSIONE SINDACO E COMITATO CHE CHIEDONO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, REGIONE PUNTI SU QUESTA ECCELLENZA.

In Commissione Sanità di Regione Lombardia oggi ci siamo occupati dell’ospedale di Asola, con l’audizione del sindaco Raffaele Favalli e del presidente del “Comitato pro ospedale di Asola” Laura Galliera.

Per la Regione deve essere una priorità la ristrutturazione e il potenziamento di un ospedale così radicato sul territorio: pensiamo infatti che al Comitato hanno aderito 22 comuni di diverso colore politico che si sono impegnati nella raccolta di firme (oltre 25.000) per garantire il mantenimento e lo sviluppo di una struttura pubblica che offre servizio a un bacino di utenza di oltre 90.000 persone su tre province (Mantova, Cremona e Brescia).

Il lavoro svolto dal Comitato è stato fondamentale e le istituzioni devono ringraziare tutti coloro che hanno collaborato. Adesso però deve essere la Regione a intervenire. Questa struttura è geograficamente al centro della nuova ATS Val Padana, ed è l’unico ospedale pubblico nel raggio di 30 km in grado di erogare prestazioni ambulatoriali, di ricovero e di pronto soccorso H24.  Ha dei reparti di eccellenza, quali il punto nascita, che ha fatto registrare lo scorso anno circa 560 parti con un aumento annuale vicino al 6%, in controtendenza sulla media lombarda. Ha un Pronto Soccorso che eroga tra le 23.000 e le 24.000 prestazioni all’anno e che effettua quasi un migliaio di uscite tra ambulanza e auto medica.

Su queste eccellenze la Regione deve puntare. Per i lavori di ristrutturazione Regione Lombardia ha già stanziato 2,4 milioni di euro, ma adesso ci viene chiesto un ultimo intervento per affrettare le tempistiche. Sarà mia cura seguire da vicino gli sviluppi di questo percorso, a cui tengo molto, e mettermi a disposizione del sindaco e del Comitato che oggi abbiamo ascoltato in Commissione.

.